L'Orto Stampa E-mail

L’orto è un appezzamento di terra nel quale si coltivano ortaggi. Di alcuni ortaggi si mangiano solo le foglie (insalate), di altri solo il fusto (sedano) oppure le radici (carote), i tuberi (patate), i bulbi (cipolle) o i fiori (broccoli).Di alcune specie consumiamo il frutto (pomodori) oppure i semi (piselli).

Gli ortaggi sono in genere piuttosto ricchi di vitamine, sali minerali e fibre, possono presentare un discreto contenuto di proteine (legumi: ceci, fagioli, piselli, soia) mentre hanno un basso contenuto di grassi. I prodotti dell’orto, insieme ai cereali, sono tra gli alimenti essenziali per una sana alimentazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Appunti per la coltivazione

01L’orto necessita di una buona esposizione al sole nel periodo primaverile ed estivo, ed è importante che durante l’inverno sia riparato da vento e gelate.

02Molte piante hanno bisogno di tutori durante la crescita (fagioli,piselli, fagiolini) o nella fase di maturazione dei frutti(pomodori, peperoni), mentre altre ancora non necessitano di sostegno come insalate,asparagi e cavoli.

03Per trarre maggior vantaggio dalle sostanze nutritive presenti nel terreno si effettua la rotazione colturale,alternando le colture che tendono a sfruttare intensamente il terreno(ortaggi da bulbo, tubero o radice) con colture che non lo sfruttano affatto(cavoli) o con colture (pomodori,leguminose) che donano al suolo sostanze che ne aumentano la fertilità. In un terreno fertile vi sono generalmente molti lombrichi che producono humus e ne migliorano la struttura fisica..

Stagionalità

L’orto può essere coltivato nel corso di tutto l’anno, con produzioni maggiori nel periodo estivo ed autunnale e minori nel periodo invernale. Ogni stagione è caratterizzata da specifici ortaggi, alcuni appartengono a piante annuali che esauriscono il loro ciclo nell'anno (patate),altri appartengono a piante perenni i cui prodotti si ripetono ad ogni stagione(asparagi).La maggiore quantità di ortaggi estivi può essere conservata con varie tecniche,in modo da prolungare nel tempo il loro consumo.

Una superficie di 40 mq garantisce nel periodo estivo la produzione della verdura necessaria ad una famiglia di 4 persone. Conviene suddividere le semine in modo da raccoglier e sempre prodotti freschi.